Blog: http://jaisalmer.ilcannocchiale.it

Indifferenza e principi

Adam Smith non fu soltanto il fondatore della moderna economia col suo Ricchezza delle Nazioni. Fu anche e soprattutto un filosofo morale, un acuto osservatore dei processi cognitivi (anche Fredrich Hayek, un altro disprezzato e tacciato di liberismo selvaggio per una frase fuori contesto, lo era; ma ci ritornero' in futuro) e l'autore di un ottimo libro intitolato The Theory of Moral Sentiments.
Dopo duecento anni, sembra che la scienza (economica e non) stia accettando il fatto che molte delle sue intuizioni fossero giuste

Timesonline.co.uk


PS: Questa la capiranno in pochi, ma 42 pare sia davvero la risposta alla vita, all'universo e al terzo momento della funzione zeta di Riemann [via SeedMagazine]

Pubblicato il 27/3/2006 alle 17.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web